Confimi Industria e ANC | NOTA CONGIUNTA: Fatturazione elettronica dal 2019 e spesometro transfrontaliero pure mensile

Si pubblica nota congiunta Confimi Industria e Associazione Nazionale Commercialisti in cui le due associazione analizzano le novità previste dalla bozza della legge di bilancio 2018 in merito all’estensione generalizzata dal 2019 della fatturazione elettronica XML. Novità densa di preoccupazioni non solo per le pesanti sanzioni previste per chi non si adeguerà ma, fra le altre, anche per l’ulteriore previsione di un nuovo adempimento con cui gli operatori dovranno comunicare al fisco le fatture da/per l’estero entro il termine (problematico) del giorno 5 del mese successivo all’arrivo/emissione.  Fatture elettroniche a parte, trattasi, a conti fatti, di un nuovo spesometro “transfrontaliero” che, in aggiunta alle 4 comunicazioni trimestrali delle liquidazioni Iva porterà addirittura a 16 gli adempimenti telematici contro i 5 previsti per il 2018 (sempre che si concretizzi la risoluzione G. Sanga 7-01355 approvata lo scorso 18 ottobre che impegna il Governo a reintrodurre nel 2018 lo spesometro annuale).
 
In allegato la nota
Scarica file: Nota congiunta
Confimi Industria Monza Brianza - Viale Elvezia, 2 - 20900 Monza (MB), Italia - T +39 0399650018 - info@confimimb.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy

Torna in cima