Covid-19 | Frasca (Confimi Multiservizi) "Molte le richieste di sanificazione, ma attenzione alle aziende pirata"

Roma, 7 aprile 2020 - “C’è tutto un dietro le quinte in questa emergenza che pure lavora in trincea silenziosamente. Sono gli uomini e le donne che si occupano dei servizi di pulizia, di assistenza sanitaria e delle mense” è un messaggio di gratitudine quello di Vincenza Frasca, presidente di Confimi Industria Multiservizi.

Un settore strategico per combattere la pandemia di cui però si parla poco, eppure, spiega Frasca “Ogni giorno arrivano alle aziende richieste di sanificazione degli ambienti – uffici, stabilimenti produttivi, strutture ospedaliere – di tutte quelle realtà imprenditoriali che possono rimanere aperte per decreto, ma anche da tutte quelle aziende che hanno avuto impiegati risultati positivi al Covid-19 e che quindi hanno necessità di rendere l’ambiente nuovamente salubre per evitare contaminazioni”. 

Scendendo poi nel dettaglio, la presidente di Confimi Multiservizi sottolinea “C’è una gran voglia di tornare alla normalità, di aver tutto pulito e in ordine per esser pronti alla ripartenza. Le aziende stanno facendo davvero il possibile per permettere ai propri dipendenti di lavorare in ambienti sicuri e salubri”.

E in questo il Cura Italia ha dato una mano: le imprese nazionali che sostengono i costi per la sanificazione dei propri ambienti di lavoro possono detrarre come credito d’imposta il 50% dei costi sostenuti nell’esercizio 2020.

Come in ogni occasione imprevista e spaventosa, le richieste che arrivano agli operatori del settore sono dettate – anche – dal panico. “Abbiamo ricevuto richieste di sanificare le scarpe o le zampette degli animali domestici”. “Ma quello che ci ha stupiti di più – racconta Frasca – è stata la  richiesta di un ente provinciale che ha chiesto a un’azienda di una regione confinante di sanificare i propri locali in quanto nessuna azienda della loro zona era disponibile a espletarla”.

Questo, precisa la presidente Frasca si traduce in un pericolo: “se da una parte è sintomo di aziende del settore subissate da richieste, dall’altra si rischia di avere sul mercato operatori improvvisati, senza esperienza, che tralascino la qualità che deve essere primaria in questi tipi di intervento”. 

Tornando poi ai dipendenti del settore la presidente di Confimi Multiservizi Frasca dichiara con piacere “La paura indubbiamente c’è, ma non solo non abbiamo registrato assenteismo, al contrario abbiamo constatato puntualità, disponibilità, operatività da parte di tutti i collaboratori. Il senso del dovere e la consapevolezza di essere assoluti partner dei medici in questa drammatica situazione ci ha resi tutti partecipi e collaborativi”. “A nulla servirebbe curare i pazienti – ricorda in chiusura Frasca - se poi l’igiene e la sanificazione non viene curata in maniera ottimale”.

Confimi Industria Monza Brianza - Via Locarno, 1 - 20900 Monza (MB), Italia - T +39 0399650018 - info@confimimb.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima