Crediti Imposta R&S e 4.0 e altri aggiornamenti

Informiamo che importanti aggiornamenti sono stati comunicati in merito al Credito di Imposta per Attività di Ricerca e Sviluppo.
Con la circolare N8/E del 10 Aprile 2019 l’agenzia dell’entrate comunica una serie di novità che toccano appunto i Crediti di Imposta. A seguire solo alcuni degli aggiornamenti contenuti nel documento ufficiale che potete trovare qui.
Le modifiche apportate con la legge di bilancio 2019 toccano vari profili dell’agevolazione, pur lasciandone invariati i presupposti applicativi e la natura incrementale.
Viene, in particolare, disposta la riduzione dell’ammontare massimo del beneficio attribuibile in ciascun periodo d’imposta, la rimodulazione delle intensità del beneficio in ragione della tipologia delle spese ammissibili, l’inclusione tra le spese ammissibili del costo dei materiali necessari per lo svolgimento delle attività di laboratorio o per la realizzazione dei prototipi o degli impianti pilota di ricerca e sviluppo sperimentale.
Vengono, poi, integrate le disposizioni relative agli oneri documentali a carico delle imprese, in particolare, rendendo generale l’obbligo della certificazione della documentazione contabile delle spese (in precedenza circoscritto, di fatto, soltanto alle “piccole imprese”) e subordinando l’utilizzo in compensazione del credito maturato all’avvenuta certificazione della documentazione delle spese rilevanti agli effetti del meccanismo di calcolo del beneficio.
Viene, inoltre, introdotto a carico dell’impresa che intende avvalersi del credito d’imposta l’onere della predisposizione di una relazione tecnica che illustri le finalità, i contenuti e i risultati delle attività di ricerca e sviluppo svolte.
Per scoprire e conoscere nel dettaglio tutti gli aggiornamenti in merito al Credito d’Imposta per Attività di Ricerca e Sviluppo invitiamo a visionare la pagina del Ministero dello sviluppo economico e di entrare in contatto con l'Associazione.
 
 
In collaborazione con:  

Torna in cima