MISE: accordi per l'innovazione – SECONDO SPORTELLO

Con decreto direttoriale 14 novembre 2022 sono stati stabiliti i termini per la presentazione delle domande di agevolazione a valere sul secondo sportello dedicato alla misura Accordi per l’Innovazione di cui al decreto ministeriale 31 dicembre 2021.
 
Soggetti beneficiari
Imprese di qualsiasi dimensione con almeno due bilanci approvati che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria e attività di ricerca. Le imprese proponenti possono presentare progetti anche in forma congiunta tra loro, fino ad un massimo di cinque soggetti.
 
Progetti ammissibili
Possono essere presentati progetti riguardanti attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale attraverso le tecnologie abilitanti fondamentali (KETs) nell’ambito delle aree di intervento riconducibili al secondo Pilastro del Programma quadro di ricerca e innovazione “Orizzonte Europa”, di cui al Regolamento (UE) 2021/695 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 aprile 2021.
 
I progetti di ricerca e sviluppo devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 5 milioni di euro, avere una durata non superiore a 36 mesi ed essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione.
 
Caratteristiche dell’agevolazione
Le agevolazioni sono concesse nella forma di un contributo diretto alla spesa e di un eventuale finanziamento agevolato nel rispetto dei seguenti limiti e criteri:
  • il limite massimo dell’intensità d’aiuto delle agevolazioni concedibili è pari al 50% dei costi ammissibili di ricerca industriale e al 25% dei costi ammissibili di sviluppo sperimentale;
  • il finanziamento agevolato, qualora richiesto, è concedibile esclusivamente alle imprese, nel limite del 20% del totale dei costi ammissibili di progetto.
 
Scadenze
Le nuove domande possono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 31 gennaio 2023.
 
Si rimanda al Decreto 14 novembre e al portale del MISE per tutti i dettagli.

Torna in cima