MISE: regime di aiuto per investimenti volti a favorire la transizione verso l'economia circolare e la sostenibilità energetica

Nella Gazzetta Ufficiale n. 78 del 2 aprile 2022 è stato pubblicato il Decreto 10 febbraio 2022 che istituisce un regime di aiuto per il sostegno di nuovi investimenti imprenditoriali innovativi e sostenibili volti a favorire la trasformazione tecnologica e digitale. Gli obbiettivi primari sono quelli di favorire la transizione verso l’economia circolare e migliorare la sostenibilità energetica delle imprese. 
 
Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal Decreto le PMI regolarmente costituite, iscritte e attive alla data di presentazione della domanda.
 
Progetti e spese ammissibili
I programmi devono essere diretti a realizzare investimenti innovativi e sostenibili in grado di aumentare i livelli di efficienza nello svolgimento delle attività economiche, coerentemente al piano nazionale Transizione 4.0, finalizzati allo svolgimento delle attività manifatturiere e attività di servizi alle imprese.
Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di: macchinari, impianti e attrezzature; opere murarie (nei limiti del 40% del totale dei costi ammissibili); programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali; acquisizione di certificazioni ambientali.
 
Caratteristiche dell’agevolazione
Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, a copertura di una percentuale massima delle spese ammissibili determinata in funzione del territorio di realizzazione dell’investimento e della dimensione delle imprese beneficiarie.
Per i programmi di investimento da realizzare sul territorio della Lombardia il contributo massimo è pari al 35% per le imprese di micro e piccola dimensione e al 25% delle spese ammissibili per le imprese di media dimensione.
 
I termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione saranno definiti con successivo provvedimento. Invitalia è individuato quale soggetto gestore per gli adempimenti tecnici e amministrativi riguardanti l’istruttoria e successiva erogazione del contributo.
 
Per maggiori informazioni si rimanda alla GU n. 78 del 02/04/2022.

Torna in cima