Covid-19: tirocini curricolari ed extracurricolari

Con nota del 15 maggio 2020, Regione Lombardia ha fornito nuove indicazioni in merito allo svolgimento delle esperienze di tirocinio curricolare ed extracurriculare in situazione di emergenza epidemiologica da covid-19.
 
A partire da lunedì 18 maggio 2020, è possibile attivare nuovi tirocini, curriculari ed extracurriculari, e riattivare quelli sospesi per emergenza COVID-19 negli ambienti lavorativi, a condizioni a condizione che vengano rispettati determinati presupposti di sicurezza:
  • la presenza, alla luce della normativa vigente, delle condizioni necessarie per lo svolgimento dell’attività lavorativa che costituisce l’oggetto della formazione del tirocinante (e quindi che non vi siano restrizioni all’esercizio dell’attività o alla mobilità, in base ai codici Ateco e alle ordinanze in essere);
  • la presenza delle condizioni, come richiesto dalle disposizioni governative, che assicurino adeguati livelli di protezione per lo svolgimento delle attività in azienda da parte dei lavoratori (uso di dispositivi di protezione individuale, distanza di sicurezza, orari, ecc…).
 
Qualora, nel corso del tempo, tali presupposti venissero a mancare, il tirocinio dovrà essere interrotto.
 
A tal fine, con particolare riferimento al soggetto ospitante, è necessario che questi:
  • fornisca al tirocinante le prescrizioni previste per la sicurezza sanitaria dai protocolli applicati per i lavoratori;
  • applichi, per il tirocinante, le stesse misure di carattere sanitario del personale previste dall’Ordinanza regionale n.546 del 13 maggio 2020;
  • definisca tempi e modalità per lo svolgimento delle attività formative, individuando quelle che è possibile svolgere in modalità “a distanza”[1];
  • consegni al tirocinante la dichiarazione dei giorni e l’orario di presenza in sede, per il periodo di durata del tirocinio, che consente anche di giustificare la mobilità del tirocinante per il tragitto necessario a raggiungere il luogo di lavoro per tutto il periodo residuo dell’emergenza sanitaria.
 
Le imprese in cassa integrazione che hanno sospeso parzialmente la propria attività possono ospitare i tirocinanti, fermo restando il rispetto di quanto disposto al paragrafo 2 delle linee guida regionali approvate con dgr 17 gennaio 2018, n.7763 (si veda circolare Tirocini – normativa regionale lombarda pubblicata in data 2 febbraio 2018).
 
Per maggiori chiarimenti, si pubblica in calce la nota illustrata.
 
 
 

[1] La modalità “a distanza” deve essere preferibile, ove possibile, prevedendo un mix distanza-presenza, limitando il tempo di presenza allo stretto necessario a garantire la qualità del tutoraggio. In ogni caso, il piano formativo deve individuare anche le modalità (telematiche o altro) con cui si svolge il tutoraggio.
Scarica file: Nota tirocini
Confimi Industria Monza Brianza - Via Locarno, 1 - 20900 Monza (MB), Italia - T +39 0399650018 - info@confimimb.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima