Apertura Terzo Sportello Bando FABER – Contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi delle micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato.

Comunichiamo che con Decreto n.12581 del 05 settembre 2019 si è proceduto alla chiusura dello sportello per esaurimento risorse economiche
 
Comunichiamo che con D.d.u.o. del 5 agosto 2019 n. 11720 è stata disposta l’apertura del terzo sportello del bando Faber. L’iniziativa è finalizzata a sostenere investimenti produttivi volti a rispristinare le condizioni ottimali di produzione, massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi e ottimizzare la produzione e la gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali.
 
Sarà possibile presentare la propria domanda a partire dalle ore 12.00 del 5 settembre 2019 fino alle ore 17.00 del 7 ottobre 2019, salvo chiusura anticipata a seguito dell’esaurimento della dotazione finanziaria. La domanda di partecipazione deve essere trasmessa tramite la piattaforma bandi online al seguente indirizzo: www.bandi.servizirl.it
 
Non potranno presentare la domanda di partecipazione al nuovo sportello le aziende che nei precedenti sportelli hanno presentato domanda regolarmente protocollata a prescindere dall’esito istruttorio della stessa. Non potrà inoltre essere utilizzata modulistica già scaricata dal sistema in occasione dei precedenti sportelli del bando.
Tutta la documentazione necessaria potrà essere scaricata durante la fase di presentazione della domanda.
 
Si fa presente che, anche per questo terzo sportello, vengono confermati i medesimi criteri generali e di accesso al bando, le modalità e le tempistiche del bando FABER approvato con il d.d.s. n. 1974/2019 pubblicato sul BURL S.O. n.8 del 20 febbraio 2019, con relativi allegati.
 
La nuova dotazione finanziaria è pari a euro 5.000.000 ed è previsto un overbooking di ulteriori euro 5.000.000.  È previsto un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili, nel limite massimo di 30.000 euro. L’investimento minimo è fissato in 15.000 euro.
 
Beneficiari dell’iniziativa sono le micro o piccole imprese con sede operativa o un’unità locale in Lombardia, attive da almeno 24 mesi alla data di presentazione della domanda e regolarmente iscritte al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio.
 
Possono partecipare:
- le imprese artigiane iscritte alla sezione speciale del Registro imprese delle camere di commercio; sono escluse quelle afferenti al codice Ateco sezione A (agricoltura, silvicoltura e pesca);
- le imprese manifatturiere con codice Ateco 2007 sezione C e le imprese edili con codice Ateco 2007 sezione F.  
 
Sono ammissibili le spese per:
  1. macchinari, impianti di produzione e attrezzature nuove, funzionali alla realizzazione del programma di investimento;
  2. macchine operatrici, definite dall’art. 58 del D.lgs 285/1992;
  3. hardware, software e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali di cui alla lettera a);
  4. opere murarie connesse all’installazione dei beni materiali di cui alla lettera a), nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili.
Gli interventi devono essere realizzati unicamente presso la sede operativa o l’unità locale ubicata in Lombardia oggetto di intervento.
 
 
Allegati:
Confimi Industria Monza Brianza - Via Locarno, 1 - 20900 Monza (MB), Italia - T +39 0399650018 - info@confimimb.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima