Registri contabili, contrassegno in salvo per pagare il bollo

In merito alle fuorvianti notizie circolate nei giorni scorsi (su tutte “Libri giornali e inventari: ultima chiamata per il bollo” pubblicato il 29/4/2021  su Il sole 24 ore) segnaliamo l’articolo odierno (Registri contabili, contrassegno in salvo per pagare il bollo) pubblicato su Italia Oggi a firma di Fabrizio G. Poggiani e del nostro Resp. Fiscale Francesco Zuech in cui viene chiarito che entro il 30 aprile non c’è alcun bollo da pagare con il modello F24 laddove il libro giornale e il libro inventari vengano stampati in modo tradizionale su carta.  
 
Da più parti si sono letti commenti inappropriati concernenti la risposta d’interpello AdE n. 236 del 9/4/2021 da cui sarebbe emerso che il bollo su detti registri va sempre assolto secondo l’articolo 6 del DM 17/6/2014 (ovvero ogni 2500 registrazioni) e non più con contrassegno ogni 100 pagine.
 
Non è così poiché la modalità del citato articolo 6 riguarda il caso della conservazione sostitutiva a norma (registro informatico nativo) e non l’ipotesi di stampa e conservazione su carta (documento analogico); in questo secondo caso va benissimo quindi l’assorbimento con i contrassegni acquistati in via preventiva (come da prassi diffusa).
 
L’impostazione “duopolistica” (documento analogico con bollo “tradizionale”; documento informatico con bollo ex art. 6 DM 17/6/2014) troverà conferma in una nuova risposta d’interpello di imminente pubblicazione (come ci è stato confermato dall’AdE stessa nel corso delle interlocuzioni avute nei giorni scorsi) e risulta ad ogni buon conto in linea con la risposta alla consulenza n. 14 del 20/12/2020 fornita in materia di bollo sulle fatture.
 
Questa in sintesi la situazione.
 
Così il bollo sui libri e registri
Libri/registri
Obbligo vidimazione
Importo bollo
Assolvimento bollo
Registri fiscali (es. registri Iva)
NO
NO
/
Libro giornale
NO
SI
€ 16 per società di capitali che pagano la tassa vidimazioni;
€ 32 per gli altri soggetti
Con F24 (codice tributo 2501) entro 120 gg da fine anno, ogni 2500 registrazioni/fatti amministrativi (indipendentemente dal numero di righe), nel caso di conservazione sostitutiva a norma ex DM 17/6/2014;
 
Con il contrassegno ogni 100 pagine o frazione per chi va in stampa su carta (*)
Libro inventari (firmato dall’imprenditore)
NO
SI come sopra
Come sopra; non chiaro calcolo registrazioni per l’ipotesi della conservazione sostitutiva
Altri libri sociali
SI
SI
€ 16
Assolto in via preventiva in fase di vidimazione
(*) L’imposta di bollo ai sensi dell’articolo 16, lettera a), Tariffa parte I, dPR 642/72 è dovuta per la formalità di numerazione, da assolvere “prima che il registro sia posto in uso, ossia prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina” (circolare AdE 92/E/2001) ovvero ogni 100 pagine (circolari AdE 9/E, § 8.2, e 64/E/2002).
Confimi Industria Monza Brianza - Via Locarno, 1 - 20900 Monza (MB), Italia - T +39 0399650018 - info@confimimb.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima