Solidarietà per il popolo ucraino

Nei giorni scorsi è stato siglato un accordo (allegato alla presente) tra CONFIMI INDUSTRIA e Cgil, Cisl, Uil a livello Nazionale con il quale le parti hanno deciso congiuntamente di sostenere un impegno di solidarietà mirato a sviluppare azioni concrete destinate a finalità umanitarie per il popolo ucraino.
Nel passato analoghe iniziative erano state individuate a fronte di calamità (ad es. terremoti, etc).
 
Con questo accordo, al quale hanno aderito altre Confederazioni, si è convenuto di far confluire su di un unico c/c tutti i contributi volontari che le lavoratrici ed i lavoratori e le Aziende riterranno più opportune. Per contribuzione volontaria si intende qualsiasi tipo di contributo che le parti a livello territoriale o aziendale, anche tramite intese specifiche tra le parti, intendano individuare.
E’ stata individuata questa formulazione alfine di garantire la libera adesione all’iniziativa nonché  il rispetto per quanti (lavoratori ed Aziende) hanno già posto in essere, con analoghe contribuzioni, forme di solidarietà con il popolo ucraino.
 
Si è previsto che la raccolta abbia una ampia temporalità, fino al 31 ottobre 2022,  al fine di mantenere viva l’attenzione sul dramma rappresentato dai profughi e nel frattempo sarà costituito, tra le parti contraenti l’intesa, un “Comitato di indirizzo” che avrà il compito di valutare le modalità di intervento umanitario verso il quale destinare i fondi raccolti.
 
Il c/c  denominato “Cgil Cisl Uil Fondo di solidarietà per il popolo ucraino”  sul quale far confluire i contributi volontari è presso Banca Monte dei Paschi di Siena con il seguente codice IBAN:
IT90N0103003201000003300022
 
Di seguito:
Confimi Industria Monza Brianza - Via Locarno, 1 - 20900 Monza (MB), Italia - T +39 0399650018 - info@confimimb.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima